mn di piani di assicurazione sanitaria privata http://pilloleitalia.net/ pillole che ti fanno guadagno peso veloce

Perchè pulire gli obbiettivi

Scritto da PhotoArt.it - Stefano Palai on . Postato in Suggerimenti

La pulizia dei nostri obiettivi, è molto importante

Alquni giorni fà un amico mi ha chiesto qualche consiglio su come pulire i nostri obiettivi. Polvere, ditale involontarie e sporcizia possono influire negativamente sulle prestazioni e la resa della qualita del nostro amato obiettivo, per avere un effetto flou metto un filtro. Bisogna avere molta attenzione anche quando non vengono utilizzati è necessario avvitare gli appositi tappi sia nulla parte posteriore che anteriore, e tenerli al ripare da umidita e fonti di calore eccessivo e di freddo eccessivo.

Sembra una banalità, ma spesso ci si abitua durante i servizi a riporli nella borsa o nello zaino senza il tappo anteriore. Se il periodo di riposo è lungo, allora vi consiglio di riporli dentro il loro sacchetto per ridurre al massimo il contatto con la polvere.

Per la pulizia vera e propria ci sono tre passaggi fondamentali:
1) Con una pompetta soffiate via la sporcizia o la polvere utilizzando dalla superficie dell’ottica, facendo molta attenzione a non rigarla!
2) Con una bomboletta di aria compressa passate sulle parti mobile del barilotto, soprattutto in corrispondenza delle ghiere.
3) Passate con delicatezza un panno in microfibra specifico per la pulizia delle lenti sulla superficie dell’ottica con un movimento circolatorio dal centro verso il bordo. Non sono molto propenso all’utilizzo di detergenti se questi non sono di alta qualità e realizzati con prodotti naturali, meglio una leggera alitata.

Se lavoriamo soprattutto in studio non c’è bisogno di molte accortezze, se non il buon senso. Ma se si lavora in situazioni non proprio sterili (deserto, concerti all’aperto, sotto la pioggia, in mezzo al fango) allora bisogna fare molta attenzione.

In situazioni di scatto estremo consiglio di proteggere l’obiettivo utilizzando un filtro Skylight o UV, in modo da schermare fisicamente la lente e usare sacchetti appositi per la protezione della macchina ed obiettvo in questo modo schizzi di pioggia, fango sabbia o altro finiscono lì sopra e non direttamente sulla nostra amata attrezzatura.

PS:
Pulite anche i tappi! Non dimentichiamoci che soprattutto quello posteriore va a contatto con l’innesto dell’obiettivo, quindi se è impolverato può sporcare non solo l’obiettivo stesso ma anche l’interno della nostra fotocamera che è molto più delicata e complessa da pulire.

Tags:

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.